iten

Automotive: Nuove opportunità di export

Il settore dell’automotive garantisce all’Italia un’esportazione pari al 71%, grazie all’apprezzamento del Made in Italy da parte dei mercati esteri, ma anche agli standard tecnologici elevati e alla forte personalizzazione tipica delle imprese italiane.

Il ruolo dell’Italia nell’automotive

L’Italia gioca un ruolo molto importante nel settore automobilistico. Infatti, è seconda solo alla Germania. Entro il 2020, la componentistica italiana per l’automotive sarà uno dei settori di traino dell’export italiano, generando oltre 65 miliardi di euro.

Si prevede, infatti, un sostanziale incremento della domanda di beni di questo settore e una conseguente crescita dell’export italiano.

A novembre 2016, le industrie italiane del settore hanno registrato un aumento della produzione del 5.7%. Su questo dato, incide sicuramente la richiesta di export da parte dei mercati esteri, che si è attestata sul 4.2% nel 2016.

In quali mercati esportare?

Le esportazioni italiane verso i mercati dell’Unione Europea sono cresciute del 2.2%, ma il dato più significativo è rappresentato sicuramente dalla domanda di componentistica per il settore dell’automotive da parte dei mercati extra-UE, dove il valore dell’export italiano ha superato il 6.6%.

Anche le esportazioni di automobili italiane ha registrato un incremento del 4.2% nel 2016, valore che si prevede aumenterà nei prossimi mesi.

Il trend dell'export Automotive

  • Export nei mercati dell’Unione Europea (2.2%)
  • Export nei mercati extra-UE (6.6%)
  • Export automobili italiane (4.2%)

I mercati che registrano una domanda crescente di componentistica per l’automotive sono:

  • Cina (33%)
  • Messico (38%)
  • India (40%)

Se tra i paesi di destinazione dell’export italiano nell’automotive, la Germania è al primo posto, con oltre 2 miliardi di euro, seguita da Francia, Spagna, Polonia e Gran Bretagna, una significativa crescita nella domanda di questi beni è registrata dai mercati extra-UE.

A questi si aggiungono le economie in crescita dell’Asia, come il Vietnam, nei quali si prevedono maggiori investimenti nei prossimi anni.

Nel mondo, su 100 prodotti di altra componentistica, quattro vantano il marchio Made in Italy, preceduti solo dalla Germania, con 16 componenti.

Un dato importante, che ci permette di riflettere su quanto l’Italia stia investendo in innovazione, soprattutto nei settori dell’alimentazione, della carrozzeria e delle tecnologie.

Hai bisogno di aiuto?

Saremo felici di aiutarti. Contattaci subito

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle nostre novità

Apri le porte a nuovi mercati. Contattaci subito.

Headquarters

Al odaid office tower

MFG Supply S. Ltd

5 Penn Plaza

Moscow Nordstar Tower

Hanover Podbi 333 Center