iten

Capire il brand per fare branding- quarta parte

Vantaggi del brand: specchio della nostra personalità

La scelta di un brand evidenzia nel tessuto sociale alcune determinanti della nostra personalità. In altri termini, le marche sono in grado di riflettere non solamente i nostri gusti nei confronti di alcune caratteristiche tecniche, ingegneristiche o estetiche, bensì anche il nostro carattere, i nostri valori, lo status sociale reale (economico, patrimoniale, finanziario, culturale, ecc.) e quello cui aspiriamo attraverso il nostro modello di consumi.

Anche in questo caso, un esempio può essere di aiuto. Date un’occhiata alle due auto che seguono:

 

               

L’auto a sinistra è una vecchia Duna, quella a destra è una Bmw X6. Due auto completamente diverse per anzianità, prestazioni, prezzo e tanto altro ancora. Provate a immaginare quali potrebbero essere i proprietari delle due auto.
Pur senza scadere nella superficialità, è probabile che abbiate ricollegato la titolarità della prima auto a una persona di età anagrafica sufficientemente avanzata, con un tenore di vita medio-basso, con scarsa attenzione per il mondo automobilistico o, in alternativa, con scarse capacità finanziarie. Di contro, è altrettanto probabile che abbiate ricollegato la titolarità della seconda auto a un manager o un professionista di successo, attento agli stili e al lusso. Può sembrare banale e apparentemente crudele, ma il brand scatena degli effetti spesso inaspettati nella nostra mente.

Altro esempio. Provate a immaginare di incontrare, in strada, due ragazzi: entrambi vestono allo stesso modo e hanno un aspetto similare. La differenza è che il primo ha in mano un sacchetto di un qualunque supermercato della grande distribuzione organizzata, il secondo ha invece in mano uno shopper ecologico di un supermercato biologico. È probabile che possiate legare al secondo l’immagine di una persona più attenta ai temi etici, al commercio equo e solidale, e così via.

Insomma, il brand riflette il modo di essere dei consumatori e, pertanto, per l’impresa nasce il problema / l’opportunità di creare una forte relazione e un senso di appartenenza spiccato allo stesso brand, generando un rapporto bilaterale che va al di là della semplice esperienza di consumo.

Vantaggi del brand: il passaparola

Un brand forte conferisce sicurezza all’utilizzatore e ne crea un vero e proprio oggetto di discussione. Fateci caso: quando frequentate un bel locale, con del buon cibo, ottima compagnia e servizio impeccabile, è molto probabile che vogliate condividere con amici e parenti questa positiva esperienza. La stessa cosa accade con un prodotto: siete appassionati dell’iPhone e pendete dalle labbra dei dirigenti Apple in attesa dell’uscita di un nuovo dispositivo mobile? È molto probabile che il brand induca in voi la naturale spontaneità a condividere con gli altri la vostra ottima esperienza di acquisto e di utilizzo.

 

Attenzione, inoltre, a un secondo aspetto legato al presente tema: oltre che il piacere della condivisione, l’aver fruito di un brand forte può scatenare un sentimento di “supremazia” commerciale o di servizio.
In altri termini, se siete davvero soddisfatti di un brand, è possibile che ne parliate agli altri al solo fine di scatenare la loro gelosia di consumo. Per le aziende, questo passaparola ha dei risvolti incredibili: si tratta del più micidiale strumento di penetrazione commerciale!

Vantaggi del brand: tutti vogliono farne parte

Giungiamo infine all’ultimo dei grandi vantaggi di un brand forte: il suscitare una irresistibile voglia di farne parte, a qualsiasi livello!

Prendiamo come esempio L’Oreal, azienda francese nota in tutto il mondo per i suoi prodotti dedicati al benessere dei capelli (e non solo). L’Oreal è una delle compagnie che, da diversi anni, occupano le prime posizioni in termini di appeal di dipendenti e collaboratori. Il suo brand è, in altri termini, talmente forte, che i giovani neolaureati vogliono lavorare nelle sue strutture, che gli azionisti vogliono accaparrarsi quote sempre più ampie di capitale sociale, che i distributori vogliono stringere accordi per distribuire i suoi prodotti e che i media ambiscono a parlare di tale brand.

 

 

 

Per l’azienda i risvolti sono infinitamente positivi. Un brand forte è in grado di attuare le attenzioni positive di un crescente gruppo di stakeholders, con ciò che ne consegue ai fini della reputazione, del bilancio, dell’andamento sui mercati regolamentati e sulle strategie di comunicazione.

Guarda il video su come Vendere all’Estero grazie al Brand!