iten

Collaborazione e Co-Marketing in azienda: concetti già saldi da diversi anni alla EGO International Group

egointernationa-comarketing

Concettualmente, la parola “collaborazione” è molto semplice da spiegare: due o più persone che lavorano insieme per creare qualcosa o per raggiungere un determinato obiettivo. Nonostante tale apparente semplicità, le componenti coinvolte all’interno di questo processo sono numerose: due o più soggetti che condividono un interesse per l’attività che deve essere svolta, scambiandosi fiducia e qualsiasi altro bisogno sia necessario per l’avvio della collaborazione. Le persone coinvolte devono stabilire un’ assidua comunicazione tra loro affinché tutti abbiano uguale accesso alle stesse informazioni e risorse

 

Questo intero procedimento appartiene a tutte le forme di collaborazione all’interno di piccole, medie o grandi aziende. Le aziende investono molto del loro tempo e denaro cercando di istituire al loro interno numerosi sistemi come CRM, ERP, HR, strumenti finanziari e per la contabilità. Al contrario, gli strumenti utili a stimolare la collaborazione tra i dipendenti, spesso, non vengono ritenuti altrettanto importanti. Eppure, il clima che si genera all’interno di qualsiasi ambiente lavorativo, ha un impatto non solo sulla vita professionale delle persone, ma anche su quella privata, generando una reazione a catena che agisce sulla produttività finale dell’azienda.

 

Un altro tipo di collaborazione tra aziende ma a livello esterno è il Co-Marketing ovvero una collaborazione di marketing tra due o più imprese.

 

L’obiettivo generale dei progetti di co-marketing è sviluppare insieme, con maggiore efficacia e maggiore efficienza, un progetto di mercato finalizzato a comuni obiettivi commerciali.

 

Come affermano i Marketing Manager della EGO International Group, leader nazionale nei servizi per l’internazionalizzazione delle PMI italiane: “Lo sviluppo di un progetto di co-marketing consente all’impresa di sviluppare alcune operazioni di mercato riducendone i costi e migliorandone i risultati grazie al contributo di un partner terzo. Da anni noi collaboriamo assiduamente con Media Partner a livello internazionale e aziende di fama mondiale nei settori Food, arredamento, ingegneristica e lavorazioni meccaniche. I risultati? Crescita della brand awareness, reputation e grandi numeri sul fatturato annuo.”

 

Scendendo nello specifico, un progetto di co-marketing potrà per esempio riguardare lo studio di un nuovo prodotto, oppure la condivisione della sua commercializzazione, o ancora la condivisione di una stessa rete di vendita. Un’altra iniziativa potrà riguardare la condivisione delle spese di una campagna pubblicitaria, oppure il sostentamento pro-quota di una serie di ricerche di mercato.

 

Nei fatti l’unico limite allo sviluppo intensivo dei progetti di co-marketing per un’impresa è rappresentato dalle capacità del proprio management di sviluppare e gestire relazioni di partnership con imprese terze. Più evolute e sofisticate saranno le capacità di relazione del management, più numerose e fruttuose risulteranno le opportunità di creare valore con nuovi progetti di co-marketing.