iten

Cresce del 7% l’export della moda milanese

È saldamente positivo l’andamento delle esportazioni del settore moda a Milano. Stando a quanto affermano le ultime statistiche ufficiali, ribadite dalla Camera di Commercio del capoluogo lombardo, nei primi 3 mesi del 2013 il commercio estero avrebbe sfiorato quota 1,3 miliardi di euro, con un incremento del 7,1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2012.

Per quanto attiene i mercati di destinazione, l’Europa rimane quello principale con una quota di mercato pari al 51,6%, e con una crescita del 4,9% su base annua (in termini assoluti, + 30 milioni di euro). A seguire, l’Asia orientale con il 29,3 per cento dell’export e un incremento dell’11,4 per cento, mentre particolarmente dinamico è l’export nei confronti dei mercati Asia Centrale (+ 21,5%) e Medio oriente (+ 16,4%).

 

Scendendo ancor più nel dettaglio, la Francia è stata in grado di assorbire l’11 per cento di tutto l’export di moda milanese, mentre gli ulteriori mercati di principale riferimento sono stati gli Usa (8,4%), il Giappone (7,7%) e la Corea (6,7%). Molto positivo anche il trend assunto in Medio oriente, che tra abbigliamento, accessori e calzature ha potuto assorbire il 5% di tutte le esportazioni moda Milano. Per quanto infine concerne i trend “record”, boom di esportazioni in Kuwait (+ 106%) e Brasile (+ 98%), in un solo anno in grado di raddoppiare il valore delle importazioni.