iten

Ego International: export orientale per il meccanotessile

L’industria tessile e la meccanica continuano a cavalcare il trend positivo delle esportazioni verso Oriente. Stando a quanto sostengono le ultime statistiche elaborate dall’Acimit, il valore dell’indice degli ordini nel periodo aprile – giugno sarebbe stato pari a 92,2 punti (base 2010 = 100) con un incremento dell’11 per cento sul trimestre precedente.

Sulla base del confronto con lo stesso trimestre 2012 si è riscontrata invece una crescita pari al 12 per cento, frutto di uno sviluppo particolarmente importante sul mercato estero, dove l’aumento è stato pari al 14 per cento. Sempre secondo quanto affermato dall’Acimit, nel corso del 2012 la produzione italiana di macchine tessili si sarebbe fermata a quota 2,4 miliardi di euro, con un decremento dell’11 per cento su base annua.

 

In particolare, dell’83 per cento di produzione destinata ai mercati esteri, il 39 per cento sarebbe stata assorbita dalla Cina, dalla Turchia e dall’India. Positivo anche l’andamento in Turchia (+ 1%), Usa (+ 3%), Francia (+ 13%) e soprattutto Indonesia (+ 30%).

Con i numeri di cui sopra, l’Italia si consolida al quarto posto mondiale dopo Germania, Cina e Giappone.