iten

Ego International: la Lombardia regina delle esportazioni italiane

Secondo quanto affermano gli ultimi dati statistici forniti all’interno del rapporto annuale sul commercio estero dell’Ice, nel corso del 2012 la Lombardia si è confermata la vera locomotiva delle esportazioni italiane.

Stando a quanto contenuto nell’analisi dell’Istituto per il commercio estero, infatti, in una fase di rallentamento nel ritmo di espansione degli scambi e della recessione in atto in Italia, le imprese esportatrici italiane nel 2012 avrebbero messo a segno un incremento delle vendite oltre confine del 3,7 per cento, garantendosi così un idoneo sviluppo del proprio fatturato estero.

A proposito della Lombardia, principale regione esporatrice in Italia, le esportazioni sarebbero cresciute della stessa proporzione, con un dato che è in linea con la proporzione nazionale, ma che è altresì in rallentamento rispetto all’anno precedente.

 

Complessivamente, il loro ammontare è stato pari a 108 miliardi di euro, con un peso sull’export italiano che si aggira intorno al 30 per cento. Ancora, l’Ice comunica come gli esportatori lombardi rappresentino oggi il 27,5 per cento del totale degli esportatori nazionali, e come durante i primi tre mesi dell’anno le esportazioni di merci della Lombardia abbiano riscontrato una leggera flessione (- 0,6 per cento), anch’esse in linea con quanto previsto dalla media nazionale. Tra i settori più dinamici, particolarmente positivo è il dato delle calzature e della pelletteria, in aumento del 13,6 per cento.