iten

Esportare in Austria, opportunità per le PMI

L’Austria costituisce una grande opportunità per chi vuole esportare all’estero, non solo per la vicinanza geografica ma anche per le agevolazioni che favoriscono l’export delle PMI. I produttori austriaci trovano nel mercato interno una concorrenza serrata, per questo si affidano sempre di più all’importazione.

Il mercato austriaco offre un bacino di 8,6 milioni di consumatori di cui 7,7 milioni in condizioni di ricchezza. Essendo un mercato particolarmente aperto e pressoché privo di limitazioni alle importazioni (28esima posizione mondiale per Tasso di Libertà Economica), viene privilegiata molto la qualità dei prodotti. Per questo motivo gli austriaci apprezzano molto il Made in Italy, specialmente per le produzioni di fascia alta, che riguardano il 64% delle importazioni.

Tra le caratteristiche che spingono i fornitori italiani ad esportare in questo Paese, vi è sicuramente la durata dei tempi di pagamento delle aziende austriache, che è tra le più basse in Europa. I pagamenti, infatti, sono puntuali e i ritardi e le controversie sono molto rari. Questo anche grazie all’alto tasso di solvibilità e stabilità del settore bancario, che disponendo di corrispondenti in tutto il mondo permette un contatto costante con i clienti esteri.

Economia ed importazioni austriache in crescita

Nel 2015, il PIL austriaco è cresciuto del 2,4%, raggiungendo i 337 miliardi di euro, a fronte del +0,8% del PIL italiano, dove la domanda è in fase di stagnazione.

Il mercato austriaco si rivolge per la la maggior parte ai paesi UE, dai quali proviene il 70% dell’import. L’apertura di questa economia nei confronti dei paesi europei è sottolineata anche dal volume delle esportazioni austriache verso di essi, a cui viene indirizzato il 68% dell’export.
Il primo partner commerciale austriaco a livello europeo è la Germania. Molto sostenuto anche l’import dai paesi dell’est, ma l’Italia guadagna posizioni di mercato importanti.

Le importazioni austriache l’anno scorso sono cresciute dello 0,9%. Il settore di maggior rilievo è quello della Meccanica e dell’Automotive, che da solo rappresenta circa un terzo delle merci importate. Molto significativo anche il settore dei prodotti lavorati e finiti.

All’economia non manca la “materia prima”

Nello specifico i settori di maggior traino dell’economia austriaca sono:

  • Automotive
  • Materie Prime
  • Petrolio e Carbone
  • Settore Farmaceutico

Quelli che hanno mostrato una maggior crescita nell’ultimo anno sono invece:

  • Treni e materiale rotabile
  • Gomma sintetica
  • Pezzi di ricambio per motocicli
  • Armi da caccia
  • Materie Prime

In leggera flessione, ma sempre di grande importanza, sono il settore dei macchinari per imballaggio e quello delle macchine per stampa ed editoria.

L’Austria è sicuramente uno dei mercati ai quali EGO International si rivolge per permettere ai propri clienti di accrescere le loro opportunità di export, esportando prodotti di alta qualità.