iten

Esportazioni ortofrutticole in aumento del 16%

Ottime notizie per il settore ortofrutticolo italiano. Stando a quanto affermano gli ultimi dati diffusi da FruitImprese, ad ottobre si sarebbe registrato un incremento del 16,1 per cento nelle esportazioni italiani, con un saldo che ha raggiunto quota 870 milioni di euro.

Sempre secondo il report fornito da Fruitimprese, da gennaio a ottobre, le imprese italiano hanno cumulativamente esportato 3 milioni e 337 mila tonnellate di ortofrutta, con un incremento su base annua pari a 0,3 punti percentuali, e per un valore complessivo superiore a 3,150 miliardi di euro (+ 1,1 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

Per quanto concerne i volumi, si registra un segno positivo per gli ortaggi (+ 1,2%) e la frutta fresca (+ 2,4%): un dato estremamente soddisfacente, visto e considerato che tali comparti sono in grado di rappresentare circa il 90 per cento di tutto l’export ortofrutticolo nazionale. Hanno invece riscontrato un segno negativo le esportazioni degli agrumi (- 13,2%), e quelle della frutta secca (- 10,7%).

Per quanto attiene ai valori, in calo del 4,6 per cento le esportazioni di ortaggi, agrumi e frutta secca, e in flessione del 4,3 per cento la frutta secca. Al fine di fotografare meglio l’evoluzione della bilancia commerciale di settore ricordiamo altresì come l’Italia abbia importato 2,6 milioni di tonnellate di prodotti ortofrutticoli, con un calo di 0,3 punti percentuali su base annua, per un controvalore monetario di 2,283 miliardi di euro (- 3,7%). Per quanto concerne i singoli comparti, incremento dell’import per gli agrumi (15,9%) e per gli ortaggi (5,1%). Per gli altri comparti l’andamento è generalmente negativo, con un calo dell’11,4% nella frutta fresca, dell’11,8 per cento nella frutta secca, e del 5,3 per la frutta tropicale.