iten

Export agricolo in ripresa

Ottima ripresa delle esportazioni del comparto agricolo: dopo un primo quadrimestre 2012 piuttosto deludente (- 14,3 per cento su base annua), le esportazioni agricole stanno conoscendo una buona riscossa, che ha permesso un contenimento del calo dell’export di settore, a settembre, di soli 1,5 punti percentuali. Complessivamente, afferma l’Istat, la crescita su base annua dell’export agricolo si aggira intorno al 5,4 per cento, significando che – finalmente – le imprese agricole stanno puntando maggiori risorse e sforzi sui mercati esteri, probabilmente anche per compensare una domanda interna non certamente esaltante.

 

In altri termini ancora, sembra che le imprese agricole stiano comprendendo che è ben più facile cercare nuovi acquirenti sui mercati internazionali, piuttosto che attendere la ripresa del mercato interno. La situazione delle imprese agricole è d’altronde comune a quella di tanti altri settori dell’economia italiana, alle prese con una crisi congiunturale sempre più profonda, con un sistema burocratico che grava sugli operatori nazionali, e con un tracollo dei consumi interni. La soluzione a parte di tali mali è certamente quella di spingere sul commercio estero e sull’internazionalizzazione, poggiando su una valida consulenza e sulla necessità di sfruttare gli strumenti messi a disposizione per favorire l’export. La generazione di sinergie con altri operatori del settore, e con business partner a monte e a valle, sembra essere una chiave di rilancio del successo aziendale in ottica nazionale e internazionale.

Ad ogni modo, il futuro a breve e medio termine dell’export agricolo sembra essere piuttosto positivo: se desiderate avere maggiori informazioni sul marketing internazionale e sulle possibilità riservate alle imprese che vogliono esportare i propri prodotti della terra sui mercati internazionali, non esitate a contattare il nostro staff di consulenti.