iten

Export Emilia Romagna in ripresa

Dopo qualche periodo di difficoltà, l’export dell’Emilia Romagna sembra mostrare dei chiari segnali di ripresa, con qualche picco di straordinario dinamismo sperimentato nella macro area di Piacenza, dove le esportazioni sono cresciute addirittura del 16,8%.

Secondo quanto rivelato dallo studio “Italia nell’Economia internazionale 2012 – 2013” da parte dell’Ice – Agenzia di promozione all’estero e internazionalizzazione delle imprese italiane, inoltre, la provincia di Modena sarebbe stata la macro zona con la migliore prestazione di periodo dopo quella di Piacenza, mentre le province di Reggio Emilia e Ferrara avrebbero denotato esportazioni stazionarie rispetto al precedente periodo di confronto.

 

Complessivamente, afferma l’Istituto per il commercio estero, le esportazioni dell’Emilia Romagna ammontano a quasi 50 miliardi di euro, con un positivo incremento del numero di operatori dell’esportazione, pari a 24.440 unità. Per quanto attiene l’andamento dei singoli settori, nella prima fase del 2013 le performance più convincenti sembrano essere relative all’export dei prodotti alimentari (+ 6,7 per cento su base annua), del tessile (+ 3,2 per cento), della carta e dei prodotti di carta (+ 14,2 per cento).