iten

Export extra-Ue in crescita del 3,2%

Secondo le ultime rilevazioni compiute dall’Istituto di statistica, nel corso del mese di maggio 2013 le esportazioni verso i Paesi extra-Ue sarebbero cresciute del 3,2 per cento, mentre le importazioni avrebbero fatto riscontrare un calo dell’1,3 per cento.

 

Stando a quanto precisato dal report mensile, la crescita dell’export interessa prevalentemente il comparto dell’energia (+ 20,3%) e dei beni strumentali (+ 8,2%) e solo in misura più lieve i beni di consumo non durevoli (+ 0,5%). Decremento relativamente contenuto per i beni di consumo durevoli (- 3,6%), e per i prodotti intermedi (- 2,7%).

Sul lato delle importazioni, la flessione congiunturale riguarda principalmente i prodotti intermedi e l’energia, con un calo rispettivamente pari al 3,6 e al 2,7 per cento. Crescita considerevole per i beni strumentali (+ 7%), e più lieve per i beni di consumo (+ 0,6%).

Ancora, il report segnala come a maggio 2013 il surplus commerciale nei confronti dei paesi extra – Ue sia stato pari a 3 miliardi di euro, con una forte espansione rispetto all’avanzo di 341 milioni di euro conseguito nello stesso periodo dello scorso anno. Il risultato è principalmente derivato dal forte avanzo dell’interscambio dei prodotti non energetici, pari a 1,2 miliardi id euro, e da una riduzione di 1,4 miliardi di euro del deficit energetico. Complessivamente, nel corso dei primi cinque mesi del 2013 il saldo commerciale con i paesi extra – ue è stato pari a 4,4 miliardi di euro, contro il disavanzo di 6,7 miliardi di euro nello stesso periodo del 2012.

EGO International offre possibilità di opportunità commerciali alle aziende italiane!