iten

Export italiano in aumento: anche la Bce è fiduciosa

Il presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, ha ricordato come l’export italiano sia in crescita, sottolineando come tale aspetto costituisca uno dei tanti elementi statistici che possono suggerire un miglioramento delle condizioni economiche dell’Eurozona.

“Calano i deficit di bilancio, calano i disavanzi di partite correnti dei paesi, calano gli spread tra rispettivi titoli di Stato “e pensate che sia tutto dovuto all’Omt?” – ha poi dichiarato Draghi alla stampa, sminuendo pertanto l’importanza (pur, evidentemente, più che significativa) del programma di acquisto dei bond da parte del proprio istituto monetario.

 

“Vi ringrazio ma non esageriamo” – ha infatti dichiarato Draghi – “Molto di questo è stato dovuto alle azioni dei governi e ai progressi significativi fatti a livello di governance dell’area euro”. “Guardate ai risultati piuttosto che alla lista delle riforme da fare. Se si guarda ai conti pubblici non ci sta un paese che non li abbia migliorati, se si guarda ai surplus di partite correnti i dati attuali sono piuttosto impressionanti. Ci sono forti aumenti delle esportazioni, non solo in Germania, ma anche in Spagna e Italia. Questo dimostra che qualcosa è accaduto su riforme e competitività” – ha poi aggiunto il presidente.