iten

Export macchinari: il 76% del business proviene dall’estero

L’industria manifatturiera italiana continua a dipendere sempre più dall’estero. A conferma di ciò, le ultime analisi compiute sul settore dei macchinari: un comparto dove operano più di 3.300 imprese (solamente il 5% multinazionali), lavorano 136 mila addetti (41 in media per azienda) e, soprattutto, viene generato un fatturato pari a 28 miliardi di euro ogni anno.

 

Ebbene, secondo le ultime statistiche compiute su tale settore industriale, ben il 76 per cento del fatturato delle industrie macchinarie viene prodotto all’estero. Il fatto che i tre quarti dei ricavi delle imprese operanti nel settore, e il fatto che l’attivo commerciale del comparto sia pari a 48 miliardi di euro, testimoniano pertanto la forza globale delle imprese italiane su scala mondiale, lasciando tuttavia aperti degli importanti margini di incremento.

Sempre stando alle ultime statistiche di settore, la quota di mercato dell’export italiano starebbe crescendo in maniera talmente dinamica da mettere il fiato sul collo alle principali economie internazionali. Basti considerare che – riportava il Sole 24 Ore pochi giorni fa – la quota di mercato export italiana nel settore dei macchinari per il packaging si aggira al 25 per cento contro il 27 per cento della Germania, con una differenza oggi pari a 2 punti percentuali, contro gli oltre 10 punti percentuali di appena cinque anni fa.

Se volete avere maggiori informazioni su tutte le opportunità di export nel settore, non vi resta che contattare il nostro staff di esperti per una prima consulenza gratuita!