iten

Export Russia: accordo di tutela per le imprese italiane

La Sace e l’Exiar hann oraggiunto un importante accordo che permetterà di tutelare le aziende italiane che esportano in Russia. L’intesa riguarda, più precisamente, la c.d. “riassicurazione“, ed è stata raggiunta per consentire il rafforzamento e la promozione delle relazioni commerciali tra le imprese nazionali e le controparti russe.

 

Sace ricorda, in proposito, di essere presente sul mercato russo da diverso tempo con un’esposizione economica complessiva pari a 6,3 miliardi di euro. Mosca e l’intero Paese russo è oggi una delle destinazioni preferite dalle merci italiane, nell’auspicio che – anche grazie a tale accordo – lo sviluppo del business estero possa conseguire un adeguato incremento.

Stando agli osservatori internazionali e locali, l’accordo potrebbe essere proficuamente applicato soprattutto nel settore energetico e, in questo, nel c.d. “oil & gas”. Di fatti, dopo oltre sette anni Gazprom potrebbe perdere il monopolio sull’esportazione di gas naturale liquefatto, favorendo l’ingresso nel mercato di Rosneft e di Novatek.

A ciò farebbe seguito una liberalizzazione graduale del mercato, con possibile esportazione di Gnl, proprio in favore delle aziende italiane.