iten

Ferrara: l’export rallenta ma resta il dato positivo

Rallenta ma resta positiva la performance dell’export ferrarese nel terzo trimestre 2011 rispetto allo stesso periodo del 2010. In termini complessivi, fa sapere la camera di commercio, la crescita dell’export provinciale nel corso dei primi nove mesi di quest’anno ha fatto registrare un +25,6% rispetto al 2010, posizionando la ferrara al secondo posto in regione.

A sostenere l’export della città estense sono le produzioni meccaniche: in particolare, la voce “macchinari ed apparecchi” ha fatto registrare una crescita del 52,3%, seguita dagli “apparecchi elettrici” (+43,7%), dai mezzi di trasporto e dai prodotti chimici. niente sorprese quindi, neanche sotto l’aspetto geografico. il traino continuano a essere i paesi emergenti dell’area bric (con la rilevante eccezione del brasile), nonostante una decelerazione delle loro economie nei mesi più recenti. crescono comunque al di sopra della media (nonostante il rallentamento del mercato tedesco, principale cliente dei prodotti ferraresi) anche le  esportazioni verso i paesi europei (+28,6%), che assorbono ancora oltre due terzi dei prodotti ferraresi venduti all’estero.

 

Per sostenere l’export delle imprese, la camera di commercio ferrarese stanzierà a gennaio fino a 4.500 euro  ad imprenditore, per far conoscere i propri prodotti e servizi ai mercati di tutto il mondo.