iten

Il Natale Made in Italy: boom di acquisti internazionali sui marketplaces

Un Natale all’insegna del Made in Italy e dell’e-commerce, in tutto il mondo. Secondo i dati interni di alcuni tra i più importanti marketplaces internazionali infatti, i venditori italiani esporteranno circa 500 mila oggetti durante la stagione natalizia: un’enorme crescita rispetto al 2014 quando sono stati esportati 300 mila prodotti all’estero.

E saranno soprattutto prodotti food, oggetti di lusso e capi d’abbigliamento, ma anche ricambi, accessori e prodotti elettronici, a raggiungere mercati lontani come USA, Australia e Cina e mercati europei come Germania, Francia, Regno Unito, Spagna e Russia.

Dall’estero il Made in Italy è ambito e ricercato, tanto che il prezzo medio di vendita degli oggetti provenienti dal nostro Paese è di gran lunga superiore rispetto ai prodotti esportati dai fornitori americani, inglesi e francesi. La Cina e il Giappone si rivelano, invece, una destinazione particolare per i prodotti italiani: agli ultimi posti per volume di oggetti, i consumatori asiatici apprezzano molto il Made in Italy di alta qualità, lusso e design, acquistando prodotti italiani a un prezzo molto elevato.

“Il commercio extraeuropeo è un’opportunità – spiega uno dei soci fondatori di EGO International- unica per i venditori italiani, soprattutto in un momento di difficoltà per le vendite fuori dal settore food o fashion. I nuovi e-commerce permettono e facilitano questa apertura al mondo, che si fa ancora più significativa durante il periodo più importante dell’anno per lo shopping: la stagione natalizia”.

A livello globale, secondo le nostre previsioni, i prodotti esportati durante la stagione natalizia 2015 saranno 200 milioni, in crescita assidua rispetto l’anno scorso. A confermare le potenzialità dei marketplaces come Amazon, E-bay e Alibaba, sono gli stessi venditori che esportano in ogni parte del mondo, vendendo in particolare negli ultimi anni oggetti da collezione, lusso e prodotti particolari di nicchia.

Natale, inoltre, significa un incremento delle vendite import-export e del lavoro. Afferma sempre EGO International: “Per il periodo natalizio prevediamo un aumento delle vendite di oltre il 20%, aumentando i volumi di lavoro grazie a un team di professionisti dell’export qualificato e sempre uptodate. Queste ottime previsioni diventeranno certezze grazie anche alle attività di marketing svolte attraverso i diversi canali social sempre attivi sui nostri profili Facebook, Twitter e Linkedin.”

Se desiderate saperne di più sul business estero, vi consigliamo di consultare i nostri consulenti EGO International, inviando un’email a marketing@egointernational.it