iten

In arrivo mini bond per Pmi

Il “piatto forte” sarà il decreto sviluppo, con i mini bond che possono essere emessi dalle pmi in cerca di finanziamenti e il Fondo unico da 600 milioni di euro all’anno per la crescita sostenibile. È meno probabile che rientri nel decreto la possibilità per la presidenza del Consiglio di sbloccare la costruzione di infrastrutture energetiche, centrali e rigassificatori, aggirando i veti delle Regioni.

Ma il menù del consiglio dei ministri che si terrà probabilemente venerdì 8 giugno prevede anche la riforma della scuola e dell’università (il cosiddetto “pacchetto merito” del ministro Profumo).

Salvo sorprese dell’ultimo minuto, venerdì non dovrebbe esserci un nuovo passaggio della riforma del fisco: si tratta della delega già approvata ad aprile dal Governo ma mai approdata in Parlamento. Infine, dovrebbe approdare in cdm il decreto infrastrutture, con i project bond e la conferma del bonus del 55% per l’efficienza energetica.

Tra le soluzioni previste dal decreto sviluppo, sgravi per le imprese per gli investimenti in ricerca (sale dal 30 al 40% il credito d’imposta sugli investimenti in ricerca; scompare la soglia minima mentre scende da 600mila a 300mila il tetto massimo del possibile beneficio) e la revisione della legge fallimentare. Ci sarebbe anche l’istituzione «presso il Mise, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, di una commissione per la valutazione delle migliori pratiche a livello europeo in merito alle politiche pubbliche di sostegno alla spesa in ricerca e sviluppo pubblica e privata». Arriva un Fondo unico per la crescita sostenibile che garantirà almeno 600 milioni all’anno alle imprese, tra finanziamenti agevolati e contributi in conto capitale. Viene estesa a tutti, senza vincoli anagrafici, la possibilità di creare con una procedura veloce una Srl. Scompaiono, nella bozza del Dl, le norme che fissano da uno a cinque milioni di euro i tetti, diversi per tipologia di società, per la compensazione dei crediti fiscali.

Estratto da Il Sole 24 ORE