iten

La Germania – Scheda Paese

In questo video, il Professor Musso, analizza la scheda Paese della Germania. Partendo dalla parte generale, l’impresa dovrà integrare queste informazioni, con quelle che riguardano il suo settore di appartenenza.

La Germania è tra i principali partner dell’Italia. È la prima economia dell’UE con un PIL che rappresenta il 29% di quello dell’Eurozona ed il 21% di quello dell’Europa a 28.

Settori più dinamici

La Germania è un Paese con una grande vocazione internazionale. I settori più dinamici sono i seguenti.

Settore primario:

  • Agricoltura
  • Allevamento e pesca
  • Risorse minerarie

Settore secondario:

  • Energia: 26% della produzione energetica riguarda le energie rinnovabili

Settore secondario e terziario:

  • Industria: meccanica, siderurgico, automobilistico, elettrica ed elettronica, delle costruzioni, chimica
  • Servizi: turismo, commercio, banche, assicurazioni e media

Commercio estero:

La Germania resta saldamente uno dei maggiori protagonisti del commercio internazionale e uno dei principali paesi esportatori del mondo, con una bilancia commerciale saldamente in attivo.

La Germania importa soprattutto idrocarburi e materie prime, componenti industriali, prodotti alimentari e tessili.

Rapporti Italia e Germania

L’Italia occupa il quinto posto tra i Paesi fornitori della Germania e si colloca al settimo posto sul versante dei Paesi acquirenti di prodotti tedeschi. Nel 2016, si è rilevato un aumento significativo dell’export italiano dei prodotti della metallurgia (+12%) e di autoveicoli (+8,3%).

Inoltre, i rapporti di subfornitura esistenti tra i due Paesi sono talmente consolidati da poter essere qualificati quali relazioni di mutua dipendenza.

Regolazione degli scambi

All’interno dell’Unione Europea non ci sono obblighi di natura doganale, mentre ai Paesi terzi si applica la tariffa doganale unica UE. I dazi sono riscossi sul valore CIF della merce.

Nonostante la soppressione quasi totale delle formalità doganali a livello comunitario, permangono degli obblighi dichiarativi ai fini fiscali e statistici, imposti negli scambi intra-comunitari.

La normativa europea prevede per alcuni prodotti licenze di importazione e documenti di sorveglianza, come spiega il professore nel video.

Opportunità per le imprese italiane:

I buoni rapporti economici e commerciali con l’Italia, permettono alle aziende italiane di trovare nella Germania un importante partner per le esportazioni.

I prodotti maggiormente esportati in Germania sono:

  • Prodotti alimentari
  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
  • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
  • Macchinari e apparecchiature
  • Prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi
  • Servizi di alloggio e ristorazione
  • Attività professionali, scientifiche e tecniche
  • Costruzioni

Per avviare buone relazioni commerciali è importante sapere come rapportarsi con l’interlocutore. Come suggerisce il professor Musso, è preferibile parlare in tedesco o in inglese e rivolgersi ad esso rispettando i titoli onorifici.

Hai bisogno di aiuto?

Saremo felici di aiutarti. Contattaci subito

Iscriviti alla Newsletter

Apri le porte a nuovi mercati. Contattaci subito.

Headquarters

Al odaid office tower

MFG Supply S. Ltd

5 Penn Plaza

Moscow Nordstar Tower

Hanover Podbi 333 Center