iten

La nuova politica di Google premia i contenuti costruiti sulle parole chiave

Come creare una strategia SEO di successo

Il 23 settembre, Google ha annunciato dei cambiamenti nel modo in cui esso segnala l’attività dell’utente . 
 

Google

Questi cambiamenti avranno un forte impatto sulle imprese che probabilmente avranno bisogno di ripensare la loro strategia di ottimizzazione sui motori di ricerca.
 
Google ha deciso di crittografare tutte le attività di ricerca degli utenti, tranne per gli annunci a pagamento.
Secondo Google , questo fornisce una protezione aggiuntiva per i navigatori , ma rappresenta un cambiamento drammatico per le imprese che si basano sulle parole  chiave più ricercate per catturare utenti e creare contatti. Con la crittografia , le imprese non possono più identificare quali parole chiave, un utente ha immesso per arrivare alla loro pagina e quindi al loro sito.
 
Altra notizia, questa volta invece positiva, è che  Google premia i siti web con buoni contenuti e utilizza i contenuti rilevanti per classificare  un sito web . In altre parole , Google è diventato un motore di ricerca molto più sofisticato, in grado di focalizzare l’attenzione non solo sulle parole chiave ma anche sui contenuti che devono essere di qualità. 
 
Se avete utilizzato Google ultimamente, avrete notato che quando si effettua una ricerca, tra i primi risultati appaiono sempre foto e video. Questo perché, Google cerca contenuti all’interno di tutto il sito , anche nei video che pubblichi. Il video diventa ora uno strumento per il SEO e quindi per migliorare il  posizionamento di un sito web .
La pubblicazione di video contribuisce al posizionamento del sito web in diversi modi
 
Le statistiche  indicano che circa il 60 per cento delle ricerche online avvengono attraverso il video. Ricordiamoci che Google possiede YouTube , che è il secondo più grande motore di ricerca al mondo (dopo Google stesso ). Ricordate inoltre che You Tube è presente in 56 Paesi e in 61 lingue, diventa quindi uno strumento per vendere all’estero indispensabile. Secondo la Forrester Research, la probabilità di apparire sulla prima pagina inserendo un video all’interno del sito web aumenta del 53%.

Video e classifica
Il video è condiviso più di qualsiasi altro mezzo , e la condivisione sociale aumenta il page ranking.
Così, quando le persone condividono il tuo video su Facebook e Twitter , Google ti premia per la creazione di contenuti condivisibili.  
Inoltre Google misura il tempo passato sul tuo sito e ti premia quando il navigatore si ferma a lungo sul tuo video.
 
Concludendo, come in tutte le azioni di marketing, anche per il video abbiamo bisogno di una strategia .
Non si può semplicemente mettere un video casuale sulla propria pagina web e aspettarsi dei risultati positivi.
Google e il pubblico web sono alla ricerca di importanti contenuti in grado di coinvolgere, informare e intrattenere. I video post dovrebbero essere in linea ovviamente col vostro business, di grande attualità e continuamente aggiornati per ottenere il massimo impatto.
Il video è sempre stato un potente strumento per coinvolgere il pubblico e continua ad essere prezioso plus per il tuo sito web .
Il video è ora più che mai il mezzo necessario per vincere la sfida contro Google!