iten

La salumeria Made in Italy richiesta dagli USA

 

L’Export italiano di salumi, nonostante l’allarme OMS su carne e insaccati, continua positivamente. Europa e Stati Uniti sono i maggiori consumatori di salumeria Made In Italy: lo afferma Assica, l’associazione dei produttori di salumeria italiana, che ha osservato un aumento del 6% circa, pari a 74.000 tonnellate e a 615 milioni di euro.

 

Grande leva di traino proviene principalmente dal mercato europeo, che vede in dettaglio la Spagna fra i maggiori richiedenti di prosciutto cotto. Per quanto riguarda gli Stati Uniti invece, Davide Calderone, direttore generale di Assica, aiuta meglio alla comprensione affermando: “È stato molto importante lo stop alla penalizzazione derivante dal provvedimento 100% reinspection Usa (bkicci della merce in dogana per esami sanitari, ndr). Le nostre aziende hanno potuto così fare magazzino in loco e fluidificare il processo commerciale. Il mercato a stelle e strisce ha risposto benissimo e non solo per il mini euro”.

E nonostante il trend dell’import resti lievemente altalenante, a causa del rallentamento di alcuni importanti mercati come Germania, Russia, Svizzera e Austria, i prosciutti crudi italiani sono il prodotto di punta più richiesto all’estero, tanto da essere cresciuti di +5% a volume e +3,8 a valore a 318 milioni. Massimo Cichetti, direttore generale del Consorzio afferma: “Noi del San Daniele abbiamo fatto meglio. In sei mesi abbiamo aumentato l’export del 10,5% sia per l’Europa che per gli Stati Uniti. Un’estate favorevole con consumi molto sostenuti ci ha favoriti e oggi abbiamo raggiunto anche un buon equilibrio tra domanda e offerta. Il magazzino si è assestato intorno al 18%, un livello ottimale”.

Tra gli altri prodotti esportati, restano nella top list i prosciutti cotti con +39%a volume, i salami con +3% e la bresaola con +7,6%. L’opportunità di esportare prodotti di qualità Made in Italy è dunque proficua per il settore commerciale in Europa e USA.

 

EGO International Group aiuta le PMI italiane nel processo di internazionalizzazione.
Per raggiungere ottime opportunità di l’export, conviene affidarsi a esperti del settore.