iten

Pasta made in Italy sempre più leader mondiale

La pasta è uno dei prodotti made in Italy più noti e apprezzati del comparto alimentare internazionale. Se quanto appena affermato non rappresenta certamente una novità, può rappresentare un interessante dato di fatto l’osservare come le esportazioni di spaghetti & co. siano cresciute del 27 per cento nel corso del primo mese del nuovo anno.

 

L’analisi compiuta dalla Coldiretti sui dati Istat ricorda infatti che la pasta italiana si sta affermando sempre più come leader nel panorama mondiale dell’alimentare, con un’esplosione dell’export verso Russia, Stati Uniti, mercati di Africa e Asia. Enormi e appetibili – è il caso di dirlo – i margini di espansione al di fuori del vecchio Continente.

Basti considerare, in merito, che ben due terzi delle esportazioni di pasta sono terminate all’interno dell’Unione Europea (+ 16 per cento su base annua), e che i ritmi più dinamici di incremento del fatturato internazionale si rilevano proprio nei mercati più lontani. Qualche esempio? Negli Stati Uniti le esportazioni sono cresciute del 61 per cento, mentre nel mercato canadese il boom di export è stato pari al 47 per cento.

In America Latina si riesce invece a toccare uno straordinario 78 per cento, mentre in Asia lo sviluppo è del 38 per cento, con una contribuzione significativa per il Giappone (+ 36 per cento), Cina (+ 36 per cento) e, soprattutto, India (+ 86 per cento). Veri e propri record per le esportazioni in Africa e Russia, con progressioni rispettivamente pari al 140 per cento e al 127 per cento.