iten

Pitti Immagine Uomo: la moda italiana, simbolo di glamour e elegance

Nella moda c’è una semplice regola: ciò che è glamour è sinonimo di Made in Italy. I fornitori e gli stylist italiani sono simbolo di lavoro di qualità e di prestigio, elevati standard di qualità e innovazione. L’Italia è il paese precursore nel mondo della moda, della haute couture, del lusso, poichè determina il ritmo di tendenze nel fast-fashion purchasing e mid-market. Perchè si ha questa percezione?

Affermano i CEO di EGO International Group: “In Francia, Spagna e Inghilterra non esistono questi standard. Nessun altro paese oltre l’Italia ha una tradizione così lunga e diffusa nel progettare e creare disegni e capi di abbigliamento di alta gamma, con la massima attenzione ai dettagli e la lavorazione artigianale; tutte tecniche segrete che sono state tramandate da artigiano ad artigiano, da padre in figlio, per molte generazioni. I nostri designer italiani, fornitori e produttori sono immersi in questa “cultura dell’artigiano e dell’estetica da sempre!”. 

Milano è la città della Moda per eccellenza: già famosa per i negozi, gli eventi e soprattutto per tre grandi fiere, ovvero la Milano Fashion Week, il Mipap e il Salone del Mobile. Anche Firenze si difende bene con Pitti Immagine Uomo che si svolgerà a giugno 2016 con l’occasione di presetare la nuova collezione dello stilista internazionale belga Raf Simons che presenterà la nuova collezione maschile per la primavera-estate 2017, con l’evento Florence Calling.

EGO International è molto attiva sul fronte del Fashion (già con il grande successo del Mipap, a cui lo staff dell’azienda ha portato a casa grandi successi), in quanto riesce da anni a connettere rinomati clienti italiani con qualificati committenti esteri: si tratta di uno dei primi uffici esteri operativo in campo Fashion, Design e Food. L’azienda sarà presente con uno staff di Export Manager durante tutto il periodo della fiera Pitti Uomo al fine di cercare proficue opportunità di business e collaborazioni con buyers provenienti da tutto il mondo. 

Appuntamento must del settore e vetrina di trend e mode con i più grandi marchi, l’evento internazionale si appresta ad accendere i riflettori sulla sua 90esima edizione. La Fiera ospiterà oltre 200mila operatori provenienti da 150 paesi di tutto il mondo, riaffermando ancora una volta Firenze come punto focale per il mondo del glamour e delle novità del settore.

Questa “cultura dell’arte e il culto del bello” influenza la moda italiana da sempre; nessun altro paese può competere con il Bel Paese circa l’abbondanza di artefatto culturale creativo e capolavori. Dalle materie prime ai prodotti finiti, il Made in Italy è al giorno d’oggi considerato il migliore prodotto finito al mondo.