iten

Sementi: crescita dell’export del 13%

Secondo quanto ricorda l’Assosementi sulla base delle statistiche fornite dall’Istat, l’export italiano di sementi è cresciuto del 13 per cento nel corso del 2012, toccando quota 255 milioni di euro.

Una crescita a doppia cifra che – pur meno dinamica – prolunga l’ottimo ritmo di crescita già sperimentato nel corso del 2011, quando il settore riuscì a conseguire un boom di export del 25 per cento.

 

L’Italia si conferma ai primi posti nel mondo nella moltiplicazione delle sementi” – affermava in proposito Paolo Marchesini, presidente dell’associazione – “L’obiettivo adesso è di crescere ancora e confido che l’intesa di filiera sottoscritta con il Ministero delle Politiche agricole lo scorso marzo possa aiutarci a sviluppare una maggiore integrazione tra le figure coinvolte, così che il nostro Paese possa diventare sempre di più un punto di riferimento nel bacino del Mediterraneo per la produzione e la fornitura di sementi di alta qualità“.

Per quanto attiene le sementi in grado di garantire le migliori performance, a trainare il commercio è soprattutto il gruppo delle sementi da orto, con un controvalore di 95 milioni di euro. Bene anche le foraggere, con l’erba medica che chiude il 2012 con un + 60% rispetto all’anno precedente, e dal riso, con un avanzo netto da 10 milioni di euro.

Iscriviti alla newsletter di EGO International e rimani aggiornato sull’export