iten

L’Esportazione di macchine utensili italiane nel 2017 tornerà a crescere.

Un’ottima annata quella del 2016 per le aziende italiane produttrici di macchine utensili. Ucimi-Sistemi per produrre, attesta che il settore registrerà un fatturato di 5480 milioni di euro pari ad una crescita del 5%. Grazie, soprattutto, all’ aumento della domanda interna. L’esportazione di macchine utensili nel 2016 fa segnare un calo di vendita (-3.3%) in paesi piuttosto importanti per i mercati esteri di riferimento come: Cina (-9.7%), Usa( -9.1%), Russia e Regno Unito. Restano positivi i mercati di Francia, Messico e Spagna.

Esportazione macchine utensili: 2017 l’anno della ripresa

I segnali positivi del 2016 continueranno a registrarsi anche nel 2017 grazie all’ aumento della domanda interna, ma crescerà anche l’export (le vendite registrate oltre i confini nazionali nei primi tre mesi confermano la ripresa) posizionando l’Italia terza esportatrice mondiale del settore.

Motore di traino per la crescita del comparto esportazione macchine utensili, la nuova legge Sabatini (già approvata nella legge di bilancio 2017) che rende il nostro paese interessante nel calderone internazionale.

Il mercato USA secondo al mondo dopo Cina promette segnali positivi

Grazie alla ripresa economica, l’ America sta facendo registrare aumenti nei consumi e nella produzione interna.Si prevede che l’esportazione di macchine utensili sarà in crescita per il 2017 al 0.5%, per poi crescere al 3.6% l’anno successivo e rimanere stabile al 3% (Dati pervenuti dal Centro studi di Impresa di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE).

Gli sviluppi economici emersi da EMO – HANNOVER

L’appuntamento internazionale per la lavorazione dei metalli (EMO – HANNOVER) segnala l’Italia come uno dei giocatori più importanti  nel panorama internazionale della produzione di macchine utensili. Di fatto, il volume d’affari si aggira intorno ai 5 mld di euro (secondo i dati rilevati da VDW) ed è al quinto posto tra i produttori di macchine utensili.

I settori più rilevanti sono:

  • Automobilistica
  • Elettronica
  • Meccanica di precisione
  • Ottica
  • Fabbricazione di prodotti di metallo

Dopo gli USA, il secondo mercato più importante è quello tedesco. La Germania, infatti, ha acquistato per un totale di 265 mld di euro. Anche l’anno in corso sembra essere proficuo per l’export business di macchine utensili Italia-Germania.

Incentivi alla competitività da parte del governo Italiano

Con il Piano Industria 4.0 e l’ingresso del piano di superammortamento al 140% e l’iperammortamento al 205% le PMI italiane possono contare su un incremento delle detrazioni fiscali dal 25% al 50% così da poter aumentare e migliorare l’attrezzatura di produzione e tecnologica.

Con queste nuove misure i costruttori di macchine utensili saranno in grado e motivate a trasformare la produzione analizzando al meglio i bisogni dei clienti e offrendo loro prodotti sempre più di qualità e competitivi nel mercato internazionale.

Hai bisogno di aiuto?

Saremo felici di aiutarti. Contattaci subito

Iscriviti alla Newsletter

Apri le porte a nuovi mercati. Contattaci subito.

Headquarters

Al odaid office tower

MFG Supply S. Ltd

5 Penn Plaza

Moscow Nordstar Tower

Hanover Podbi 333 Center