iten

Export del Veneto: ottima crescita dei distretti

L’export del veneto nei primi 6 mesi del 2018 ha segnato un incremento tendenziale che conferma i dati dell’anno passato. Infatti, dei 25 distretti monitorati, 16 crescono e 9 si posizionano fra i primi 30 italiani.

L’accelerazione è continua e come emerge dalla ricerca di Intesa San Paolo e la Direzione Studi, nel secondo trimestre le esportazioni del Triveneto hanno toccato quota 8.5 miliardi di euro: complessivamente però per i primi 6 mesi del 2018 sono stati esportati 16.8 miliardi di euro (+2.3%) i migliori risultati di sempre.

Export del Veneto: i mercati trainanti

Per l’export del Veneto è trainato dai mercati Europei più che quelli extra europei e la i principali mercati delle esportazioni del Veneto sono:

  • Germania
  • Francia
  • Regno Unito

In questi paesi tutte le variazioni in merito all’ export del Veneto sono state sempre positive e rispettivamente al 3.1%, 5.7% e 1.9%.

Export del Veneto: quali sono i settori più amati?

I settori che fanno della zona del Triveneto la terza esportatrice del nord Italia sono:

  • Il Mobile di Treviso
  • Materie plastiche di Treviso
  • Calzature del Brenta
  • Prosecco di Valdobbiadene
  • Calzatura sportiva di Montebelluna
  • Tessile e Abbigliamento di Schio
  • Dolci e pasta veronesi (con la miglior crescita che si attesta al +22,2%)
  • Termodinamica di Padova

La crescita di questi settori è dovuta soprattutto ai mercati Extra Ue (+8,2%) trainati dalle Americhe e dall’Asia centrale ed orientale, anche se il mercato Europeo assorbe la maggior parte della quota export che per questi settori si attesta al +6,7%.

Resta il totale delle esportazioni italiane sul totale mondiale costante a +2,9%.

Export Veneto ottimo e altri segnali positivi

L’export del Veneto nei primi 6 mesi del 2018 ha fatto registrare un buon incremento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (+3,3% ossia 1 miliardo in più). Questo però non è l’unico segnale positivo, perché è dal mercato del lavoro che possiamo toccare con mano i risvolti di questo incremento. Infatti, il tasso di occupazione raggiunge il 67.2% e il tasso di disoccupazione, ovviamente, scende dal 7% al 5.9%.

Questi dati sono contenuti nel numero di Ottobre de “Bollettino socio-economico del Veneto – I principali dati congiunturali”.

Hai bisogno di aiuto?

Saremo felici di aiutarti. Contattaci subito

Iscriviti alla Newsletter

Apri le porte a nuovi mercati. Contattaci subito.

Headquarters

Al odaid office tower

Central London

5 Penn Plaza

Moscow Nordstar Tower

Hanover Podbi 333 Center