iten

Export di Natale: i vini spumanti fanno da padrone

A dicembre, con l’aumento dei consumi legati al Natale si stima un aumento del 24.7% del Food&Beverage.

Da sempre il Made in Italy alimentare è sinonimo di qualità e gusto ed ogni anno il boom dell’ export in tale settore segna dati positivi.

Quest’anno in particolar modo, già dal primo semestre del 2017, si notano segnali di un ottimo andamento, riconfermato anche nella seconda parte dell’anno.

Ciò che davvero sta facendo la differenza questo Natale, è il vino. Il vino Made in Italy, in particolare le nostre bollicine, classificate come Spumanti, muovono il 15.4% degli scambi commerciali.

Nello specifico, il Prosecco docg/doc traina l’export di vini italiani con ben 5.6 miliardi di euro .

Il trend della crescita progressiva è in atto da 12 anni e non accenna ad arrestarsi. Rispetto al 2015 si registra un volume del +13% e un fatturato del +7.5%.

I mercati che apprezzano maggiormente gli spumanti italiani

I mercati che sono i più ricettivi per le nostre varietà di prosecco e che contribuiscono a superare quota 355 milioni di euro sono:

  • Regno Unito
  • Stati Uniti
  • Germania

Questi paesi consumano circa i 2/3 della produzione.

Inoltre, è stato segnalato un rialzo davvero notevole per quanto riguarda i Franciacorta che si attestano poco meno di 2.2 milioni di bottiglie consumate soprattutto in Giappone.

L’export di Vino Franciacorta a Natale

L’export di Franciacorta sale dal 10% al 14% e le destinazioni predilette sono:

  • Giappone
  • Svizzera
  • Germania
  • Stati Uniti
  • Regno Unito

Il Giappone rappresenta un quinto di tutto l’export avendo avuto negli ultimi anni un rialzo. Gli Stati Uniti d’altro canto hanno un’incidenza del 3.8%, ma potrebbe sicuramente andare meglio.

Il mercato su cui migliorare

Importante opportunità per l’export di Franciacorta e vini spumanti in generale è il mercato americano, non sfruttato in toto. Dare visibilità ed essere presenti nelle enoteche in maniera più massiccia può essere il primo passo per la conquista di un mercato potenziale piuttosto interessante, che potrebbe, non solo nelle festività natalizie, ma tutto l’anno, rendere grossi volumi d’affari ai vigneti italiani.

Hai bisogno di aiuto?

Saremo felici di aiutarti. Contattaci subito

Iscriviti alla Newsletter

Apri le porte a nuovi mercati. Contattaci subito.

Headquarters

Al odaid office tower

Central London

5 Penn Plaza

Moscow Nordstar Tower

Hanover Podbi 333 Center