iten

Le migliori opportunità di export nel 2017?

La scelta dei mercati nei quali esportare è alla base della strategia di export messa in atto dagli specialisti dell’internazionalizzazione delle aziende. In seguito all’analisi dell’organizzazione aziendale e dei prodotti che si intende esportare, gli Export Manager studiano i mercati, andando ad intercettare quelli più ricettivi a ciascun prodotto.

Non tutti i mercati, infatti, richiedono gli stessi prodotti. La domanda è generata dai bisogni della popolazione del Paese di sbocco e su di essa incidono l’economia interna e i settori di sviluppo, per i quali si ha bisogno di merci adeguate alla lavorazione di determinati beni.

Settore Agroalimentare:

Il Made in Italy è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. I Paesi che richiedono maggiormente prodotti agroalimentari sono sicuramente la Germania, la Spagna, la Svizzera e la Francia, per la vicinanza geografica e culturale. Negli ultimi anni, è cresciuto l’interesse nei confronti di questo settore anche da parte di Paesi come il Perù, la Bulgaria e il Kenya. I fattori che hanno inciso positivamente sull’incremento della domanda di prodotti italiani in questi Paesi è sicuramente la crescita economica e la fiducia riacquistata nei confronti del sistema economico dei tre Paesi.

Prodotti chimici e plastica:

Lo spirito innovativo dell’India e la quantità di materie prime a disposizione, la posizionano tra i Paesi che incrementano continuamente la domanda di prodotti chimici e plastica dall’Italia. La necessità di approvvigionamento di attrezzature per la raffinazione del petrolio, come anche per il settore dell’automotive, accrescono sempre di più la domanda di merci italiane. La qualità italiana è sempre più apprezzata dalla popolazione iraniana.

Tra i Paesi che hanno incrementato la domanda di prodotti chimici e plastica italiani è la Bulgaria, che importa beni sia per le industrie che per il settore privato. La Bulgaria, dipendendo per oltre l’80% dalle esportazioni estere, rientra tra i mercati di sbocco più appetibili per le aziende italiane.

Edilizia:

L’Italia può vantare qualità e design dei prodotti e servizi del settore edile, ma anche della competenza di ingegneri e architetti italiani. La caratteristica, riconosciuta e apprezzata all’estero, è sicuramente anche la presenza di artigiani, che personalizzano i progetti richiesti dai committenti, realizzando prodotti unici.

Un’opportunità è rappresentata dall’Indonesia, dove vi è una grande richiesta di infrastrutture, che si prevede aumenterà nei prossimi anni. Anche l’India, soprattutto in seguito alla ripresa economica, ha aumentato la richiesta di export italiano. In seguito al rinnovamento della rete infrastrutturale, la Costa d’Avorio, il Kenya e il Perù, rappresentano un’importante opportunità di business per le aziende italiane.

A questi si aggiungono il settore dell’elettronica e dei trasporti, che continuano a incidere positivamente sul valore dell’export italiano.

Alcuni di questi Paesi li potremmo definire emergenti. Questo non deve spaventare, perché i cambiamenti infrastrutturali e la crescita economica registrata in ognuno di essi, rappresentano un dato interessante e rassicurante.

Per evitare investimenti azzardati, è necessario affidarsi ad esperti di export, che sappiano penetrare i mercati esteri, che ne conoscano le dinamiche interne e che forniscano un supporto tecnico, commerciale e linguistico.

Hai bisogno di aiuto?

Saremo felici di aiutarti. Contattaci subito

Iscriviti alla Newsletter

Apri le porte a nuovi mercati. Contattaci subito.

Headquarters

Al odaid office tower

MFG Supply S. Ltd

5 Penn Plaza

Moscow Nordstar Tower

Hanover Podbi 333 Center